Estate 2020: un ottimo momento per valutare il BONUS PAVIMENTI

Estate 2020: un ottimo momento per valutare il BONUS PAVIMENTI

Nel relax della vacanza, divertitevi a immaginare nuove soluzioni, molte potrebbero  essere coperte da BONUS.

Se è vero che per molti questa estate 2020 sarà molto diversa da come l’avevano immaginata, è altrettanto vero che potrebbe essere un momento propizio per valutare con calma, distanti dallo stress degli impegni quotidiani, la possibilità di mettere finalmente mano ad alcuni interventi di ammodernamento o efficientamento a cui pensate da molto ma per cui non vi siete ancora mai decisi.

Così noi vogliamo accompagnarvi verso l’inizio delle vostre vacanze proprio provando a mettere in fila per voi qualche input utile per cominciare a dipanare i pensieri e vedere i vostri progetti prendere forma. Sono diversi infatti i tipi di incentivo che potrebbero coprire del tutto o farti rientrare in buona parte la spesa di sostituzione del tuo pavimento. A patto che siano soddisfatte alcune condizioni, ma sicuramente il tuo commercialista o il tuo rivenditore di fiducia sapranno consigliarti nel dettaglio per questo.

Nel caso di un’abitazione privata, ad esempio, ci sono interessanti novità che prendono corso proprio da questa estate 2020 e che vanno a integrare il bonus pavimenti già esistente da qualche anno:

  • Bonus ristrutturazione con detrazione al 50%

Confermato anche per il 2020, prevede, all’interno di un progetto di manutenzione straordinaria e rifacimento, la possibilità di recuperare il 50% del costo del tuo pavimento, con un tetto di spesa massimo riconosciuto di €96.000. Il bonus viene riconosciuto in 10 rate annuali di pari importo.

Attenzione però, la posa del nuovo parquet ai soli fini estetici, non può essere portata in detrazione perché considerata manutenzione ordinaria. Cosa fare quindi? È necessario, come dicevamo sopra, che i costi sostenuti costituiscano una voce di spesa del bonus ristrutturazione di un intervento più ampio di lavori di manutenzione e rifacimento. Ad esempio, nel caso in cui decidiate di rifare l’impianto idraulico del bagno, che gode del Bonus Casa, la sostituzione del pavimento si rende necessaria e dunque rientra nel godimento del bonus ristrutturazione 50%.

  • Ecobonus 2020 con detrazione al 65%

Se poi l’intervento di rifacimento del pavimento è collegato ad un progetto mirato al miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio su cui si interviene, la detrazione sale dal 50 al 65% e viene corrisposta in 10 rate annuali di pari importo. In questo caso il rifacimento del pavimento può essere inserito in un progetto più ampio oppure, come nel caso si decidesse di installare un riscaldamento a pavimento, può essere circoscritto allo specifico intervento.

  • Super Ecobonus con detrazione al 110%

Infine, ed è la nuovissima misura che prende in via proprio con luglio 2020, c’è la possibilità di beneficiare del super ecobonus del 110%. Istituito a seguito dell’emergenza Coronavirus, non prevede limiti di spesa e viene corrisposto in 5 anni. Nel caso specifico del pavimento è applicabile nel caso in cui vi sia la posa di un impianto di riscaldamento a pavimento, all’interno di un progetto di intervento che porti complessivamente l’edificio su cui si interviene al miglioramento di almeno 2 classi energetiche. Se l’intervento che stai sognando per la tua casa risponde alle caratteristiche richieste avrai diritto al 110% della detrazione in dichiarazione dei redditi, usufruibile in 5 anni, in quote di rate costanti. Oppure, in alternativa, potrai richiedere lo sconto in fattura del 100%, dunque ad avere gratis i lavori eseguiti.

Insomma, davvero quest’estate sotto l’ombrellone, a passeggio tra i monti o nella pace del giardino di casa, potrebbe valere la pena, più del solito, decidere finalmente di mettere mano a quel famoso progetto da troppo tempo rimasto chiuso nel cassetto.

Noi ci siamo, pronti ad affiancarti nella scelta del tuo parquet preferito!